Grotte di Castellana Volley – pronto riscatto con Lamezia

grottevolley

Dopo due risultati deludenti (0-3 in casa con Pedara ed a Taranto), era importante vincere, e vittoria è stata! A farne le spese Yamamay Lamezia che cede per 3 ad 1 (25-13, 22-25, 25-18, 25-17) nella terza giornata di ritorno del campionato nazionale di pallavolo femminile serie B2.

L’avversaria di turno è ultima in classifica con tre punti ed una sola vittoria, peraltro conquistata al tiebreak proprio contro la Grotte Volley, ma questa partita nascondeva tante insidie. Bisognava vincere per non compromettere ulteriormente la situazione di classifica, ma anche per lasciarsi alle spalle le ultime deludenti prestazioni e riacquistare fiducia nei propri mezzi. È andata bene, seppur con un po’ di batticuore!

 

Mister Celi, tecnico lametino, ha schierato Fico opposta a Marra, Rizzo e Torcasio centrali, Buonfiglio e Cirifalco a schiacciare e Gambardella libero.

Ciliberti ha mandato in campo Bruno in diagonale con Picerno, Tanese e Salamida centrali, Lattanzio e Ragone in attacco, Renna libero. Nel corso della gara è entrata Campanella per Picerno.

 

Buona partenza del Lamezia, ma dopo le prime battute di gioco, la Grotte Volley impone il proprio ritmo disorientando le avversarie (8-5 e 16-6 ai timeout) e chiudendo agevolmente 25-13.

Anche il secondo set vede le nostre in vantaggio nella prima parte (8-5), ma poi subentra un calo di concentrazione delle nostre del quale approfittano le avversarie con Torcasio e Cirifalco in evidenza. Le calabresi riescono ad acquisire un piccolo vantaggio che difendono con i denti fino al 22-25 finale.
Anche il terzo set ferma il punteggio del primo timeout sull’8-5, ma questa volta le nostre tengono, sanno di non poter più sbagliare e giocano bene in tutti i fondamentali, nonostante le avversarie siano comunque salite di tono (16-10). La partita è piacevolmente combattuta ed il folto pubblico gradisce, incitando le nostre che fanno valere la propria maggiore caratura tecnica e chiudono 25-18.

Bene Lattanzio, bene Salamida, bene Renna, ma dovremmo nominare tutta la squadra che sembra aver superato lo sbandamento del secondo set.

Infatti il quarto e decisivo set, in continuità col set appena concluso, registra un gioco piacevole ed incisivo  con le nostre sempre in vantaggio (8-3 e 16-8) che rintuzzano i vari tentativi delle ospiti e concludono set (25-17) e gara, godendosi la ritrovata fiducia nelle proprie possibilità.

 

Buona gara della schiacciatrice Francesca Lattanzio, finalmente tornata ai suoi livelli dopo qualche gara sotto tono: “Abbiamo dimostrato di poter affrontare qualsiasi avversario perché ci abbiamo messo l’anima. Siamo stati una squadra. Io sono soddisfatta. La mia prestazione? Si, credo di aver ritrovato me stessa, ce l’ho messa tutta. Sono soddisfatta”.

 

Ecco il commento dei tecnici.

Celi, Lamezia: “Siamo ultimi in classifica per una serie di problemi, come l’infortunio al libero titolare, il cui apporto per noi era molto importante, ma noi lottiamo, sudiamo ed alla fine molliamo perché in partita non riusciamo a fare quello che facciamo in allenamento. Comunque avevamo di fronte una buona squadra, con buone centrali, buone attaccanti e la palleggiatrice che non si discute”.

Ciliberti, Castellana: “Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile perché per noi il risultato era importantissimo, mentre per loro non era essenziale. Era importante vincere perché la squadra superasse il calo delle ultime gare. Stasera tutte hanno giocate bene, ma voglio citare Nataly Renna che non era in condizioni fisiche ottimali. Adesso dobbiamo pensare a vincere tre partite per chiudere matematicamente il discorso salvezza”.
lamezia

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, il sito ViviCastellanaGrotte contiene cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla cookie policy di ViviCastellanaGrotte.it