Abbiamo incontrato il principe di Montenegro e Macedonia... o forse no?

Era stato ospitato per giorni in una bellissima struttura del fasanese, aveva incontrato ufficialmente monsignor Giuseppe Favale - vescovo della Diocesi di Conversano-Monopoli, il sindaco di Monopoli Emilio Romani, personalità della cultura e della politica del Barese; ma anche in tutt'Europa, business men e politici l'avevano ricevuto con ogni onore.

Esibiva un italiano perfetto, ma la circostanza non aveva insospettito, visto che raccontava di essere cresciuto a Trieste. Viaggiava a bordo di una Mercedes con allestimento diplomatico e sigilli reali, vantava incontri con Alberto di Monaco ed Emanuele Filiberto di Savoia, con Pamela Anderson e Flavio Briatore, con Carlo Cracco e centinaia di volti noti del piccolo schermo.
Che delusione apprendere, ora, che si potrebbe trattare di un millantatore di titoli e casato! Accanto a lui, denunciato per falsa attestazione di identità personale, fabbricazione e possesso di falsi documenti di identità, un sessantatreenne di Quindici (Av), presunto ambasciatore di Macedonia. Professionisti del raggiro?
Proprio il resort pugliese avrebbe sollevato la questione, vedendo inevase le fatture per il faraonico soggiorno dello scorso luglio.
Nella tappa immancabile alle nostre Grotte di Castellana, anche ViviCastellanaGrotte aveva strappato una dichiarazione a Sua Maestà - cinquantasette anni ben portati. Vi riproponiamo il nostro servizio con l'amara consapevolezza che... non esistono più i principi di una volta!



Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, il sito ViviCastellanaGrotte contiene cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla cookie policy di ViviCastellanaGrotte.it