La Forbice - in edicola il numero di dicembre

In distribuzione il n. 164 de "La Forbice", periodico culturale castellanese che vede in Antonino Piepoli e nella sua storica libreria di piazza Garibaldi la propria culla e, ancor oggi, il vivace avamposto.

forbice164In apertura, tre contributi ispirati dagli eventi per i centottant'anni dalla nascita di Andrea Angiulli, pedagogista positivista castellanese. Com'è noto, infatti, a fine settembre è stata organizzata una quattro giorni dedicata allo studioso a cura del Circolo Pivot, delle associazioni Fuoriluogo e Legato a mano, del Centro di Cultura Storica "Marco Lanera" in collaborazione con la Civica Amministrazione - Assessorato alla Cultura.
Il primo a firma di Donato Caputo, consulente editoriale del periodico, con Verso una "possibile" educazione. A seguire, Andrea Angiulli il filosofo della libertà, di Vittorio Minoia, sull'attualità del pensiero dello studioso. Poi, Melania Longone con Andrea Angiulli e l'attualità del suo modello pedagogico.

Cambio radicale d'argomento con il contributo della ricercatrice Gaia Micca Longo Tutto l'oro del mondo viene dalle stelle e quello dello storico Pino Pace con La Statio ad Veneris sulla Via Minucia. Segue Il cimitero sulla collina di Mino Cardone, dedicato alla storia del camposanto castellanese e A dmmon' allucesc', a seir' scresc' di Paolo Beatrice. Ancora, Viaggio intorno all'anima di Pino Mastrosimini e gli appunti per ricordare e tramandare il teatro castellanese Verso la ribalta nazionale di Nico Manghisi.
Di sapore internazionale il contributo del medico Pietro Cosimo Ippolito con il racconto de L'impari lotta dei Karen in Birmania, resoconto della sua esperienza di volontariato in Asia. Il professore Luigi Coletta, poi, commenta l'esordio poetico di Nicola Mendolicchio e suo figlio Sebatiano Coletta, sensibile pianista e studente universitario, riflette sulla poesia, a partire dalla presentazione delle opere di Liliana Camarda al Circolo Pivot. In chiusura, collage fotografico dedicato a padre Pio D'Andola, recentemente insignito del premio "Castellana solidale 2017".

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, il sito ViviCastellanaGrotte contiene cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla cookie policy di ViviCastellanaGrotte.it