New Mater Volley - Monza battuta al tiebreak

newmater

Terza vittoria al Palaflorio per la BCC New Mater. Dopo il Latina di Di Pinto ed i campioni d'Italia di Civitanova, è toccata alla Gi Group Monza nella sesta di ritorno della Superlega UnipolSai di pallavolo maschile. 3 a 2 (25-22, 19-25, 29-27, 20-25, 15-8) il risultato finale di una gara ricca di colpi di scena.

Un avversario non irresistibile, ma alla ricerca di punti in ottica play off e con in squadra giocatori del calibro di Simone Buti e Iacopo Botti, entrambi nel giro della nazionale maggiore.

Una partita molto combattuta che ha visto "prevalenza alternata" fino al tiebreak, giusto epilogo di una gara non eccelsa tecnicamente, ma con le due squadre che in campo hanno dato tutto.

GergiosTzioumakasDiscorso a parte per il quinto parziale che ha avuto una storia tutta sua.

In grande evidenza per la New Mater il "solito" super Cavaccini che ha mostrato di ben meritare i continui riconoscimenti che riceve, un ottimo Tzioumakas, top scorer della gara con ben 32 punti. Molto bene anche Hebda, preferito a Canuto da mister Lorizio. Nel Monza ottima prova di Dzavoronok e di Botto.

Il tecnico spagnolo Falasca schiera Finger (5) opposto a Shoji (3), Buti (2) e Beretta (6) al centro, Botto (17) e Dzavoronok (26) in banda, Rizzo libero. Entrati Plotnytskyi (2), Langlois, Walsh, Barone (6) ed Hirsch (15).

Lorizio risponde per la BCC con Paris (3,) al palleggio e Tzioumakas (32) opposto, De Togni (8) e Ferreira Costa (8) centrali, Hebda (19) e Moreira (4) schiacciatori, Cavaccini libero. Entrato Canuto (2,), non entrati Rossatti, Zauli, Cazzaniga, Ferraro, Garnica e Pace.

Il primo set procede tra break e controbreak in sostanziale equilibrio fino al 20 pari. Qui la New Mater trova il break decisivo (22-20) che difende con i denti fino al 25-22 finale.

Reagisce Monza nel secondo set acquisendo subito un buon vantaggio (1-5) che mantiene rintuzzando tutti i tentativi esperiti dai padroni di casa. Un set vinto con merito per 19-25 grazie alla maggiore concretezza.

Nel terzo parziale è la New Mater a reagire e condurre, seppur con vantaggi minimi. Nel finale il Monza impatta a 22 e parte una fase concitatissima con vari set ball annullati da una parte e dall'altra, fino al 27 pari, quando l'ottimo Tzioumakas piazza un ace devastante, seguito da una palletta che cade beffarda nel campo del Monza. Finisce 29-27 per la New Mater che conduce 2 ad 1 nella gara.

Rispetto dell'alternanza nel quarto parziale. Monza conduce e la New Mater è costretta ad una continua rincorsa. Cavaccini realizza difese clamorose (anche una rovesciata di piede da oltre dieci metri dal fondocampo, novello Barzagli!), ma non sufficienti ad evitare la perdita del set per 20 a 25.

Ed eccoci il tiebreak che, come anticipato, ha una propria storia.

La New Mater recupera un break iniziale e spinge fino al 5-3. Qui il primo arbitro espone un cartellino rosso per un'intemperanza di un giocatore monzese. Serpeggia un po' di nervosismo e la New Mater ne approfitta per forzare al servizio con Tzioumakas che imbrocca una serie di ace fino all'8-3. Il Monza sembra frastornato. Ancora battibecchi in campo ed in panchina e nuovo cartellino rosso ai brianzoli. E così tra palle a terra e cartellini rossi, la New Mater si porta al 13-6. Il pubblico è in delirio, la vittoria è a portata di mano. I lombardi tentano l'ultima disperata rimonta, ma arriva implacabile un muro del greco Tzioumakas a chiudere i conti, anche se i battibecchi, solo verbali, continuano ben oltre i saluti finali.

Con qualche difficoltà riusciamo ad avere una dichiarazione del tecnico monzese Falasca: "Non abbiamo perso la testa, ce l'hanno fatta perdere. Di solito non parlo degli arbitri, però qualche decisione è sembrata esagerata come un'accompagnata generalmente non sanzionata, poi la palla toccata vista da tutto il palazzetto, chiamata dall'arbitro ma poi non convalidata, poi i due rossi. Nella altre partite per un rosso deve cadere giù il palazzetto. Resta comunque che non abbiamo saputo controllare la situazione".

Di tutt'altro tono ovviamente la dichiarazione di Lorizio: "Noi non abbiamo mai avuto arbitraggi favorevoli e siamo sempre stati zitti. Credo che noi abbiamo giocato meglio, anche se loro, d'esperienza, sono riusciti a portare la partita al tiebreak. La partita è stata equilibrata ma noi abbiamo fatto una grande prestazione e quindi mi complimento con la mia squadra, il resto sono tutte chiacchiere che non servono".

Chiudiamo con l'ottimo Georgios Tzioumakas, autore di una prestazione esaltante: "Tutti giochiamo, una volta gioca meglio uno, un'altra volta un altro. Stasera è andata bene a me, ma noi dobbiamo guardare il risultato, una bella vittoria e adesso andiamo avanti. Nel tiebreak abbiamo spinto dall'inizio e preso una differenza di alcuni punti e loro l'hanno presa male. E' normale perché stavano perdendo la partita".

Gara311217

gara2201182

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, il sito ViviCastellanaGrotte contiene cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla cookie policy di ViviCastellanaGrotte.it