New Mater Volley - Ravenna passa al Palaflorio

newmater

Ravenna passa al Palaflorio, Castellana-Grotte regala brividi solo nel terzo set. La Bunge in zona playoff con la Bcc che esce sconfitta ancora con qualche rimpianto.  

Il Ravenna esce indenne dalla trasferta di Bari e resta attaccata al treno playoff in un match che solo nel terzo set regala brividi ai selezionati tifosi pugliesi presenti al Palaflorio.

La formazione di Lorizio infatti soffre nei primi due set soprattutto la battuta di Ravenna che nei momenti clou spinge forte su Hebda ed ottiene quel vantaggio determinante per portarsi avanti due set a zero. Orduna  gestisce da par suo i suoi compagni di attacco che a turno fanno la differenza  con il francese Marechal su tutti (18 punti ed Mvp del match).
La Bcc appare timorosa ed impacciata e questo non aiuta una gestione del gioco che spesso appare prevedibile soprattutto nella prima fase della gara.
Per la prima volta in stagione Moreira parte dalla panchina con canuto ed Hebda in campo.  Il polacco di Castellana parte bene ma poi si spegne subendo anche psicologicamente il peso di una ricezione che lo vede spesso pungolato dalla battuta avversaria con la quale Ravenna,  dopo le prime fasi di studio dei primi due parziali , lascia sul posto la formazione pugliese che soffre anche in attacco.
Ravenna esprime invece un ottimo cambio palla aiutato  da una battuta non incisiva dei padroni di casa per la seconda gara consecutiva a secco di ace. Per gli ospiti saranno quattro gli uomini in doppia cifra al termine del match con il centrale Diamantini ben in evidenza col 90% in attacco.
Nel terzo set si è rivista la New Mater che combatte su ogni pallone con la dea bendata che però non ha aiutato i pugliesi che in più di un'occasione avrebbero potuto chiudere il parziale e riaprire la partita ma Ravenna , secondo la sempre affidabile Legge di Murphy trova la  battuta beffarda di Vitelli accompagnata a terra dal nastro della rete e chiude la mezza maratona (35-37) lasciando ancora a bocca asciutta la New Mater.
Domenica di nuovo in campo con diverse ambizioni per le due squadre con Ravenna che può allungare la serie di vittorie ospitando Latina e la Bcc a Padova per provare a reagire.
 
Per Fabio Soli, Ravenna, "Sapevamo non era facile venire a vincere di tre qui con una formazione che in casa lotta con chiunque. I ragazzi sono stati bravi a chiudere anche un terzo set che poteva riaprire la gara. Eravamo molto concentrati sapendo di dover fare punti a tutti i costi. Siamo stati bravi a lottare ed a soffrire e proseguiamo giorno dopo giorno in quello che è un nostro piccolo sogno".
Il nostro Pino Lorizio, ivnece, "Mi aspettavo una reazione rispetto a Piacenza che secondo me c'è stata a prescindere dal risultato. È un momento difficile per noi e neanche la fortuna ci viene incontro. Il terzo set potevamo riaprire il match ma la qualità di Ravenna è riuscita a venire fuori nel finale. Dobbiamo continuare a lavorare ed a sgombrare la mente, ci aspettano altre gare dove possiamo fare bene, sta solo a noi".

Il tabellino

BCC Castellana Grotte vs  Bunge Ravenna 0-3 (19-25, 20-25, 35-37)
BCC Castellana Grotte: Paris 1,  De Togni 3, Tzioumakas 14, Hebda 13, Canuto 12, Ferreira Costa 3, Cavaccini (L),  Ferraro 1, Moreira 0, Rossatti, N.E. Zauli, Cazzaniga  Garnica, Pace (L). All. Lorizio. 
 
batt. sb. 13, ace 0, ric. pos  52%, prf. 36%, muri 10,  attacco 42%, errori 19 . 
Bunge Ravenna: Orduna 1, Marechal 18, Diamantini 11, Buchegger 16, Poglajen 11, Vitelli 9,  Goi (L), Raffaelli 0, Pistolesi 0,  N.E. Gutierrez, Georgiev, Mazzone, Marchini (L). All. Soli. 
 
batt. sb. 18, ace 8, ric. pos 75%, prf. 32%, muri 5,  attacco 55%, errori 11. 
Arbitri Florian, Lot Spettatori 400 circa MVP MARECHAL

 

ravenna

 

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, il sito ViviCastellanaGrotte contiene cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla cookie policy di ViviCastellanaGrotte.it