Le Grotte di Castellana a ''Cibo nostrum''

Un nuovo appuntamento fieristico per la Grotte di Castellana srl. Questa volta, le bellezze ipogee di Puglia, in tandem, coi sapori tipici, partiranno per la Sicilia.

GrotteDiCastellana MeravigliaDiPuglia logo

Grotte di Castellana srl e Comune di Castellana-Grotte saranno presenti a Cibo Nostrum, la grande festa della Cucina Italiana a Zafferana Etnea e Taormina, per far incontrare le meraviglie della Puglia e le bellezze della Sicilia, in un evento che mette in mostra e fa letteralmente gustare tutto il meglio della produzione agroalimentare e vitivinicola nazionale.

Promozione del territorio e della storia e dei gusti della città, anche attraverso la presenza di chef che proporranno la tradizionale ricetta dell'impanata, il piatto tipico della tradizione castellanese.

“Abbiamo colto molto volentieri l’invito degli organizzatori di Cibo Nostrum" - ha commentato il presidente di Grotte di Castellana srl, Victor Casulli, da qualche mese a capo del Consiglio d’Amministrazione composto da Francesco Manghisi (vice presidente) e Maria Lacasella (consigliera) - "L’obiettivo è chiaramente quello di radicare la presenza e la conoscenza del nostro complesso carsico in luoghi della nostra bella Italia fortemente attrattivi dal punto di vista culturale e di allargarci nel settore del turismo enogastronomico, avviando una progettualità che si concretizzerà nei prossimi mesi con eventi anche presso il nostro sito turistico. Abbiamo altresì inteso coinvolgere il territorio portando insieme al nostro brand e alla nostra realtà, il Comune di Castellana Grotte rappresentato dall’assessore alla Cultura Vanni Sansonetti, alcuni chef e alcuni ragazzi del locale I.I.S.S. "Consoli-Pinto" per la preparazione, la distribuzione e l’assaggio da parte dei visitatori di Cibo Nostrum dell’impanata, piatto tipico della tradizione castellanese”.

 

Cibo Nostrum, organizzato da Federazione Italiana Cuochi in collaborazione con Charming Italian Chef, Conpait e Le Soste di Ulisse, nasce dal desiderio di attribuire il giusto valore alle eccellenze agroalimentari italiane, attorno alle quali prende forma un ricco calendario di incontri e laboratori enogastronomici. Sono oltre 22.000 i visitatori che l’anno scorso hanno varcato le porte del Taormina Cooking Fest, dando la possibilità alla FIC di destinare una cospicua donazione alla Fondazione LIMPE per la ricerca sul morbo di Parkinson.

 

Un atto che rende onore a tutti, chef, produttori e partecipanti. E che, quest’anno, si arricchisce di una nuova partnership di solidarietà con il Moige. Parte dei ricavi di questa settima edizione, infatti, verranno devoluti al Movimento Italiano Genitori in favore della campagna di sensibilizzazione contro il cyberbullismo.

“Anche la componente sociale" - ha concluso Casulli - "ha influito sulla nostra decisione di prendere parte a questo importante evento. Grotte di Castellana srl è sempre attenta alle dinamiche della solidarietà e, anche in questo caso, nei prossimi mesi, svilupperemo progettualità di impegno civico e sociale”.

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, il sito ViviCastellanaGrotte contiene cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla cookie policy di ViviCastellanaGrotte.it