AdSense sopra

Banner top multiservizi

Banner top 5x1000

La Festa d'Aprile

La Festa d'Aprile

Foto di Pasquale Ladogana - Cassa ArmonicaLa Festa d'Aprile, come decisero i nostri antenati, si celebra, sin dal 1691, l'ultima domenica di aprile.

È la festa principale, solenne, la più importante di Castellana e si svolge tra suoni di varie bande, sforzosa illuminazione e accensioni di fuochi pirotecnici.

Essendo una delle prime feste della zona è molto seguita dai comitati delle feste patronali dei paesi limitrofi. Vengono a rendersi conto delle novità che offre il mercato.

La festa di aprile è caratterizzata da tre processioni.

La prima si svolge il sabato sera.
La Madonna processionalmente viene portata dal Convento dei Frati in Chiesa Madre; arrivata all'angolo della Piazza Nicola e Costa, tra l'ammirazione stupita di moltissima gente, si accende la grandiosa illuminazione.
I colori sgargianti delle luci, inarcate a tunnel su tutto il Corso, danno vivacità nuova e infinite sfumature cromatiche alle case bianche e ai balconi fioriti.
La colonna sonora è assicurata dalle allegre marce della banda.

Il giorno dopo, domenica, a mezzogiorno esce dalla Chiesa Madre la seconda lunga e solenne Processione alla quale partecipano tutti i sacerdoti con le loro mozzette paonazze, i religiosi francescani, tutte le confraternite con i loro abiti variamente colorati, le autorità cittadine con a capo il Sindaco in fascia tricolore e il Consiglio Comunale, le autorità militari e tutti i membri della Commissione Feste Patronali. La Madonna incede maestosa contornata da "lampieri" dorati e serti di fiori.
In un tripudio di colori e di ieratiche pose, fatto unico in tutta la zona, moltissime statue di Santi venerati nelle varie Chiese della città, sfilano anch'esse in processione. Il Paradiso intero è accomunato alla gran festa.
A sera poi Gran Concerti Bandistici si avvicendano sulla cassarmonica, e, per il godimento dei tanti appassionati, eseguono brani di opere liriche e classiche romanze. Non mancano i fuochi pirotecnici che incendiano il cielo e un grandioso Luna Park che favorisce e soddisfa gli incontri giovanili.

La terza processione si svolge il lunedì.
La Madonna ritorna al Convento tra la nostalgia di molti che non sanno staccarsi dalla venerata Immagine e che, con un cero nelle mani, l'accompagnano alla Sua Chiesa. Dopo tante emozioni è duro tornare alla ferialità d'ogni giorno!
Segno vivo della memoria storica e del ringraziamento alla Vergine di noi Castellanesi, rimane la lampada ad olio che sempre, giorno e notte, arde ai suoi piedi.

logobluPer ogni informazione ulteriore, visitare il sito Web del Comitato Feste Patronali di Castellana-Grotte.

Cerca

Ultimissime