Articoli

Donne. ribelli, resilienti, libere - Verso la II edizione

Seconda edizione del format “Donne. ribelli, resilienti, libere” ideato, organizzato e promosso dall’ATC SottoSopra, un ciclo di incontri declinati al femminile, per riflettere, per proporre modelli positivi, per condividere empaticamente storie vissute.

Quest’anno il programma prevede tre appuntamenti incentrati su tre figure di donne, diverse tra loro per esperienze di vita e per approccio alla stessa che, attraverso i loro libri, contribuiscono ad evidenziare quanto l’universo femminile sia così straordinariamente ricco di molteplici e preziose sfumature.

Fil rouge sono la libertà, la ribellione e la resilienza. La difficoltà come opportunità, come sfida che mobilita le proprie risorse. Una sfida dalla quale non ci si può esimere, in nome del raggiungimento di un equilibrio interiore più profondo e consapevole.

Il primo appuntamento è per domenica 24 marzo con Patrizia Saccà, campionessa della Nazionale Italiana Paralimpica di tennis tavolo ed istruttrice di yoga, che presenta il suo libro “Yoga a raggi liberi” edito da Boopen. A dialogare con l’autrice sarà l’attrice Giusy Frallonardo.

Appuntamento alle 19:00 a Castellana-Grotte presso Artinscena di Annalisa Bellini, fucina di giovani talenti, dove l’incontro sarà arricchito da un commovente passo a due, coreografato dalla Compagnia Eleina D.

Patrizia Saccà, dopo aver vinto numerose medaglie in una lunga carriera in giro per il mondo, è diventata istruttrice di yoga ed ha ideato il “Saluto al Sole stando seduti” per persone con disabilità motoria, e non solo. Un modo nuovo di concepire lo yoga, che oltrepassa la condizione di disabilità e che offre anche ai normodotati una nuova prospettiva per praticare questa antica disciplina meditativa, la cui vera essenza è quella di avvicinarsi in qualche modo all’infinito. Del resto, la parola “yoga” significa letteralmente "unione" e con questo suo libro la Saccà ci insegna a superare ogni senso di separazione, rivolgendosi a chi lo pratica, indipendente dalla sua condizione.

Giovedì 28 marzo alle ore 19:00, sempre a Castellana-Grotte, sarà la volta della scrittrice Maria Pia Romano che in una location molto particolare come la cantina della azienda Terrecarsiche1939 presenterà il suo “Donne in apnea”, edito da Il grillo. A dialogare con l’autrice sarà la giornalista Annamaria Minunno.

L’autrice, nata a Benevento nel 1976, ha all’attivo quattro raccolte di poesie e diversi romanzi che le sono valsi riconoscimenti in ambito nazionale e transfrontaliero. In questo suo ultimo lavoro narra la storia di dieci donne, dai diciassette ai cinquant'anni, che si raccontano, ciascuna con le proprie legittime aspirazioni, fallimenti, gioie, dubbi e dolori, declinando la vita, con tutte le sue contraddizioni. I racconti delle protagoniste del romanzo della Romano sembrano irradiare limpidamente la forza, dura e pura come quella di un diamante, che brilla in ciascuna ed attraverso loro in tutte le donne.

A concludere il ciclo di incontri sarà Flavia Piccinni con “Bellissime. Baby miss, giovani modelli e aspiranti lolite” con appuntamento sabato 6 aprile, alle ore 19:00 presso il cinema Milleluci di Castellana-Grotte. In questo ultimo incontro a dialogare con l’autrice sarà la giornalista Alessandra Lofino.

Classe 1986, Flavia Piccinni è una scrittrice e stimata giornalista, vincitrice di numerosi premi letterari, tra cui il Campiello Giovani a soli 18 anni.

Il libro della Piccinni, che ha prodotto due interrogazioni parlamentari ed un DDL, descrive manifestazioni di moda per bambini, set pubblicitari, concorsi di bellezza di provincia, trasmissioni televisive, realtà differenti accomunate dalla pretesa di porre l’infanzia al centro, ma che di fatto ne fanno mercimonio, sino a metterla in pericolo.

La riflessione proposta è ampia, complessa, connessa alla costruzione psicologica della propria identità e della relazione con il proprio corpo, in un mondo perenne officina di stereotipi, basato solo sull’apparenza.

Temi importanti, di alta valenza e spessore sociale, dalla disabilità, alla sensazione di affanno che nasce dalla frenesia quotidiana che ci risucchia, alla costruzione di modelli che non siano improntati sull’effimero. Storie di donne, di bambine e ragazze, in cui possiamo riconoscerci e da cui possiamo cominciare a capire come essere più ribelli, libere e resilienti.

All’interno del format trova spazio la psicoterapeuta Angela Renna che attraverso le vicende delle protagoniste ed il racconto delle tre autrici, metterà in luce molteplici aspetti della sfera emotiva femminile e di come l’incoraggiamento ed un’educazione libera, scevra da pregiudizi, possano aiutare le donne a percepirsi più forti e consapevoli, pronte a trasformare le difficoltà in opportunità.

 

L’associazione ATC SottoSopra ringrazia per la collaborazione i partners Artinscena, Compagnia Eleina D, Terrecarsiche1939, Cinema Milleluci, ViviCastellanaGrotte, Radio Puglia e Coesistenza Creativa.

 

locandina donne ribelli libere resilienti

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, il sito ViviCastellanaGrotte contiene cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla cookie policy di ViviCastellanaGrotte.it