Grotte di Castellana Volley - Passa il Catania

grottevolley

In vantaggio per 0-2 e sul 22-24 al terzo set, la Brio Lingerie "riesce" a perdere la gara per 3 a 2 (16-25, 17-25, 26-24, 25-22, 15-12) a Catania contro la Maia Dentis Pallavolo Sicilia nella seconda giornata di ritorno del campionato nazionale di pallavolo femminile di serie B2, girone I. L'under 16 vola in finale territoriale.

Ancora una volta è il settore giovanile a conquistare la copertina a spese della squadra maggiore. Le Grottine travolgono il Giovinazzo con un secco 3 a 0 (25-11, 25-20, 25-20) e conquistano l'accesso alla finale per l'acquisizione del titolo territoriale Bari-Foggia. Finale non ancora definita ufficialmente.

Nel frattempo si avvicina anche l'incontro di semifinale per la conquista della finale territoriale under 18. La partita si disputerà a Bari Carbonara martedì 13 alle 20:15 contro l'Amatori Volley Bari.

 

Ma torniamo alla sfortunata prova della prima squadra.

Uno scontro diretto che, vista la contemporanea sconfitta dell'Asem Bari a Lamezia, avrebbe potuto contribuire ad aumentare il distacco dalla quartultima posizione. La nuova situazione di classifica per la parte bassa, vede il Castelveltrano (vincente in casa con il Santa Teresa, prossimo avversario della Brio Lingerie) a 22, segue Brio Lingerie a 16, quindi Asem Bari 13, Pallavolo Sicilia 12, Siracusa 8, Torretta 0.

Arrembante ed autoritaria partenza della Brio Lingerie che conquista i primi due set con parziali indiscutibili (16-25 e 17-25). Partenza difficile nel terzo set (5-1) subito recuperata (6-6). Nuova cavalcata fino al 17-21, recupero delle catanesi (21-21) e nuovo scatto Brio Lingerie per il 22-24, con due match-ball a disposizione. Basta una palla per conquistare tre importantissimi punti, ma quella pesantissima palla deve cadere dalla parte giusta. Tutto diventa difficilissimo. Se poi ci si mette anche qualche decisione arbitrale dubbia, l'obiettivo che sembra banale, diventa irrealizzabile.

Ed è proprio quello che succede, il 22-24 si trasforma in 26-24, si perde il set, si riapre la gara e, cosa ancora più grave, l'inerzia della gara si sposta inesorabilmente nella direzione opposta.

Si sapeva, la squadra catanese, trovando spazio, si esalta ed è capace di tutto. Le giovanissime siciliane contengono la reazione della Brio Lingerie nel quarto set (7-11), recuperano (15-13) e mantengono il vantaggio fino al 25-22 che vale l'insperato tiebreak. Ma non sono ancora soddisfatte, continuano a spingere sull'acceleratore e conquistano il quinto parziale per 15-12 e la gara per 3 a 2.

 

Siamo appena all'inizio del girone di ritorno e tanto potrà ancora accadere, ma è la seconda volta in sette giorni che dal 24-22 si incassa un secco 0-4, buttando al vento tanti punti "tranquillità".

 

Walter Vivian, preparatore atletico Brio Lingerie: "Doveva finire 0-3, ma non siamo riusciti a fare un cambio palla. Poi c'è stata qualche indecisione arbitrale, ma questo non toglie che bisognava chiudere prima. Qualche giocatrice ha ceduto nel finale. Abbiamo conquistato un punto, ma ne abbiamo lasciati due".

Ciliberti, tecnico Brio Lingerie: "Abbiamo fatto due grandi primi set, ma poi è calata la ricezione perchè Renna ha qualche problema fisico e le avversarie ne hanno approfittato mettendoci in grave difficoltà. C'è stato un calo generale ed eravamo anche a ranghi ridotti per motivi vari. È  andata così, adesso dobbiamo pensare alla prossima gara casalinga contro Santa Teresa di Riva".

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, il sito ViviCastellanaGrotte contiene cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla cookie policy di ViviCastellanaGrotte.it