AdSense sopra

Banner top multiservizi

Banner top 5x1000

- Primi
- Secondi
- Contorni
- Dolci
- Liquori

Primi

orecchiette con le cime di rape
pasta alla San Giovanello
pasta e cavolfiori
pasta di San Giuseppe
impanata
fave a nasello con zucca
fave a nasello con cicorie
cavatelli con ricotta forte
riso patate e cozze
zuppa di cicerchie
cavolfiori stufati
verze a minestra

Secondi

parmigiana di melanzane
melanzane ripiene
coniglio patate e lampascioni
polpette di pane

Contorni

lampascioni fritti
sporchia ad insalata
carciofi arraganati
zucchina alla poveredd


Dolci

cartellate
dita degli Apostoli
piccilatidd
pettole
pastamenl
mandorle con lo zucchero
torroncino
taralloni dolci

Liquori

rosolio
ratafià
nocino
laurino
limoncello

Vuoi vedere pubblicata la tua ricetta o conosci una variante delle ricette tradizionali castellanesi? Scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Olio di olivaDal primo, al secondo, sino al dolce e al liquore fatto in casa, la caratteristica della cucina tradizione castellanese è la semplicità degli ingredienti. Le proteine d'origine animale animali erano assunte raramente. Alimento principe della povera tavola d'una volta erano i legumi, soprattutto le nutrienti fave. Alimento proteico e disponibile erano le mandorle, fresche e secche.

Ruolo fondamentale era ricoperto dall'olio di oliva, in qualità di condimento, conservante... farmaco e ingrediente per riti magici - persino.

Purtroppo, gustare la vera cucina castellanese rimane spesso un'esperienza privata.
L'abbandono dell'olio di oliva di produzione locale ha portato la quasi totalità della ristorazione a privilegiare condimenti ben più economici, quei famigerati olii vegetali di provenienza estera più volte additati, nella pubblicistica scientifica, quali responsabili di gravi danni alla salute.

MandorleOrecchiette con le cime di rape, pasta alla San Giovanello, pasta e cavolfiori, pasta di San Giuseppe, impanata, fave a nasello con zucca, fave a nasello con cicorie, cavatelli con ricotta forte, zuppa di cicerchie, cavolfiori stufati, verze a minestra, acquasale, lampascioni  fritti, sporchia e carciofi arraganati, parmigiana di melanzane, melanzane ripiene, coniglio patate e lampascioni, polpette di pane, zucchina alla poveredda, cartellate, piccilatidd, pettole, pastamenl, torroncino, taralloni dolci, rosolio, ratafià, nocino, laurino...

Si tratta di ricette semplici a base di ingredienti locali freschi, ma anche - soprattutto nel caso dei dolci - che richiedono una gran pazienza nell'esecuzione.

Buon appetito!

Vuoi vedere pubblicata la tua ricetta o conosci una variante delle ricette tradizionali castellanesi? Scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Sottocategorie

Cerca

Ultimissime

11 Novembre 2019